Una “performance rituale” fatta di luce, ritmo e melodia. Una costruzione sensoriale resa possibile da una tecnologia che “legge il pensiero” di ciascun musicista, lo trasforma in scultura luminosa e lo trasmette agli altri, permettendo l’interazione. In vista dell’esibizione al Südtirol Jazzfestival Alto Adige, incontriamo il batterista Francesco Cigana, cuore pulsante del collettivo Permeable.

Grazie franzmagazine !!!